Chapter 7:

I due tipi di profezia

“Questa è una traduzione automatica. Se vuoi aiutarci a correggerlo, puoi inviare un’e-mail a  contact@nazareneisrael.org“.

Guarda: I due tipi di profezia

Benvenuti in Israele Nazareno. Mi chiamo Norman Willis.

Nell’ultimo capitolo, abbiamo parlato dell’importanza centrale e vitale di imparare ad ascoltare la voce di Yahweh per ogni credente dell’alleanza rinnovata nel suo cammino. E uno dei motivi per cui è così importante ascoltare la voce di Yahweh è perché “imparare a obbedire alla sua voce” fu una delle primissime cose che Yahweh ordinò a Israele di fare dopo aver lasciato l’Egitto. Non possiamo certo obbedire alla voce di Yahweh se non possiamo nemmeno sentirla.

Shemote (Esodo) 19:5
5 “Ora dunque, se davvero obbedirete alla mia voce e osserverete la mia alleanza, allora sarete per me un tesoro speciale sopra ogni popolo; perché tutta la terra è mia”.

Ora, in I due tipi di profezia, parleremo dell’importanza di ascoltare la voce di Yahweh in relazione ai due diversi tipi di profezia. Vedremo anche come, mentre uno di questi due tipi di profezia è raro, l’altro tipo dovrebbe essere una parte quotidiana del cammino di ogni credente dell’alleanza rinnovata.

Per cominciare, la profezia è un dono che non tutti hanno. Eppure, la Scrittura ci dice di perseguirla. Per esempio, l’apostolo Shaul (Paolo) parla del dono della profezia in Prima Corinzi capitolo 14.

Qoritim Aleph (1 Corinzi) 14:1
1 Perseguite l’amore e desiderate i doni spirituali, ma soprattutto che possiate profetizzare.

Ma come facciamo? Beh, la profezia è qualcosa che forse potremmo fare tutti, se non fosse che il mondo si mette in mezzo alla nostra connessione con Yahweh Elohim.

Yochananan Aleph (1 Giovanni) 2:16
16 Perché tutto ciò che è nel mondo – la concupiscenza della nostra carne, la concupiscenza dei nostri occhi, e il nostro orgoglio [egotism] della vita – non è del Padre, ma è del mondo.

Per esempio, vediamo in Genesi capitolo 3, che, a causa dei desideri (o concupiscenze) di Chavah (Eva), lei smise di ascoltare la voce di Elohim.

B’reisheet (Genesi) 3:66 Quando la donna [Chavah, (Eva), simbolo di Israele] vide che l’albero era buono da mangiare [lust of the flesh] e che era piacevole agli occhi [lussuria degli occhi, ovviamente], e che era un albero desiderabile per fare uno [worldly] saggia [facendo appello al suo egoismo, all’orgoglio], prese del suo frutto e ne mangiò.

E poiché ha smesso di ascoltare la voce di Elohim, ovviamente, ha smesso di obbedire alla voce di Elohim. Questo rompe la connessione tra noi ed Elohim. E quando questo accade, profetizzare diventa impossibile. Perché la profezia è ascoltare la voce di Yahweh e parlare secondo essa.

Quindi, se dobbiamo desiderare di profetizzare, cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta.

Concordanza ebraica di Strong
OT:5012 naba’(נָבָא); una radice primitiva; profetizzare, cioè parlare (o cantare) per ispirazione [NBW: respiro] (in previsione o semplice discorso):

Quindi, ovviamente, significa profetizzare. Ma cosa significa? Beh, significa parlare o cantare per ispirazione. E questo è uno di quei misteri nascosti in bella vista, l’ispirazione. Ciò di cui parla è il nostro respiro. Se ci concentriamo su Yeshua, e su come Yeshua è in noi e noi in Lui, e Lui nel Padre e il Padre è in Lui, allora abbiamo un ripristino di quella connessione con Yahweh il Padre. La connessione che fu persa, rotta e interrotta nel Giardino dell’Eden. Se manterremo quella connessione, concentrandoci su di Lui e ascoltandoLo, e attraverso la disciplina, bloccheremo la concupiscenza dei nostri occhi e le concupiscenze della nostra carne e il nostro orgoglio o il nostro egoismo. Se non lasciamo che queste cose interferiscano, allora la nostra connessione con Yahweh viene ripristinata. Allora possiamo sentire la Sua voce e possiamo parlare secondo essa.

Ora ci sono due modi diversi in cui la profezia può avvenire. Uno è nella predizione e questo è un dono molto speciale che viene da Yahweh. Può avvenire anche in un semplice discorso. La maggior parte delle persone non lo sa, ma questo è un dono comune che ognuno di noi può avere e può sviluppare, se prendiamo la disciplina per farlo.

Cosa intendiamo con questo? Ok, diamo un’altra occhiata a questo. Ci sono due diversi tipi di profezia. Il primo tipo di profezia è un dono speciale che Yahweh dà solo quando ha un messaggio da dare al Suo popolo Israele, e si chiama predizione. Questo è ciò che Strong intende quando definisce la predizione. Lo vedremo tra un secondo. Il secondo tipo di profezia è quello più comune. Ed è qualcosa che tutti noi potremmo o dovremmo praticare, se chiediamo il dono e se prendiamo la disciplina per farlo, e si chiama forthtelling. Strong lo chiama semplice discorso. Daremo un’occhiata anche a questo. Ma, di nuovo, il semplice discorso è che quando ci concentriamo su Yeshua e Yeshua è in noi, noi siamo in Lui (quella relazione profonda e duratura), e Lui è nel Padre e il Padre è in Lui (ripristinando quella connessione persa e interrotta con Yahweh). In modo che ascoltiamo la Sua voce e poi semplicemente parliamo in base ad essa. Questo tipo particolare non richiede di prevedere nulla, daremo un’occhiata ad alcuni esempi tra un momento. Ma se lo faremo, se rimarremo connessi con Yeshua e ascolteremo la voce di Elohim, ci troveremo a parlare le parole della verità di Yahweh. Ci troveremo a parlare delle cose del suo regno. Lo vedremo tra un secondo.

Per prima cosa, guardiamo alcuni esempi di predizione, o ciò che Strong chiama predizione. Ecco un esempio che tutti conoscono.

Yeshayahu (Isaia) 9:6-7a
6 Perché a noi è nato un bambino, a noi è dato un figlio [speaking of Yeshua]; e il governo sarà sulle sue spalle. [And for those of you who doubt Yeshua’s deity]; il suo nome sarà chiamato Meraviglioso, Consigliere, Elohim potente, [you cannot apply that title to a human], Padre eterno [you cannot apply that title to a human], Principe della pace [field marshal of peace].
7a Dell’aumento del suo governo e del suo shalom non ci sarà fine…

Vedremo più avanti il versetto sette.

Ora, Daniele capitolo 7 è un altro esempio di predizione, che di nuovo, è un dono speciale che viene solo da Yahweh quando vuole darlo. Daniele parla qui di un personaggio chiamato “il piccolo corno“. Spieghiamo nello studio Nazareno Israele e anche nello studio dell’Apocalisse e dei Tempi Finali come questo parli del Papato. E qui stiamo parlando del tempo intorno alla settima tromba.

Daniele 7:26-27
26 “Ma la corte di [heavenly] si siederà, ed essi toglieranno il dominio al piccolo corno, per consumarlo e distruggerlo per sempre.
27 E allora il regno e il dominio e la grandezza dei regni sotto tutto il cielo saranno dati al popolo, i santi dell’Altissimo. Il suo regno è un regno eterno, e tutti i domini lo serviranno e gli obbediranno“.

Ora, notate il paradosso, notate l’enigma. Lo spieghiamo in molti altri posti, lo abbiamo spiegato nello studio sull’Apocalisse e anche in altri posti. Ciò che sta accadendo qui è che questo è il momento in cui il potere sarà preso dal Papato, e sarà dato a Israele Nazareno. E noi governeremo e regneremo come il corpo di Yeshua, con la verga di ferro di Yeshua, mentre Yeshua è il nostro capo nei regni celesti.

Ok, questi sono esempi di profezie di predizione (foretelling). Ora diamo un’occhiata ad alcuni esempi del secondo tipo di profezia che è più comune, che ogni credente del patto rinnovato dovrebbe praticare e desiderare ardentemente di fare, la narrazione. Dove stiamo parlando delle cose di Elohim, e stiamo parlando del messaggio di Yahweh. Per un esempio, guardiamo l’Esodo 5.

Shemote (Esodo) 5:1
1 Poi Moshe [Moses] e Aharon entrarono e dissero a Faraone: “Così dice Yahweh Elohim d’Israele: ‘Lascia andare il mio popolo, perché mi faccia una festa nel deserto'”.

Ora Moshe non sta predicendo nulla, non sta dicendo che accadrà questo o quello. Sta solo dicendo il messaggio che Elohim gli ha detto di dare. Sta ascoltando la voce di Yahweh e poi sta parlando secondo la voce di Yahweh. Questo è un discorso semplice.

Per un altro esempio, in Giovanni capitolo 4, Yeshua sta parlando alla donna al pozzo.

Johanan (Giovanni) 4:17-19
17 “La donna rispose a Yeshua e disse: “Non ho marito”. Yeshua le disse: “Hai detto bene: ‘Non ho marito’,
18 perché tu hai avuto cinque mariti, e quello che hai ora non è tuo marito; in questo hai detto il vero”.
19 La donna gli disse: “Adoni (Maestro), percepisco che tu sei un profeta“. ”

Notate che non ha predetto nulla, non ha detto che questo succederà o chesuccederà. Ha semplicemente detto la verità che ha sentito da Suo Padre Yahweh, questo è tutto ciò che ha fatto.

Un altro esempio di forthtelling viene dagli scritti del medico Luca, in Atti, capitolo 1.

Ma’asei (Atti) 1:3
3 Ai quali [Yeshua] presentò anche se stesso vivo dopo le sue sofferenze con molte prove infallibili, essendo visto da loro per 40 giorni e parlando delle cose relative al regno di Elohim.

Sappiamo che Yeshua era in collegamento con Suo Padre, e quindi sta semplicemente parlando il messaggio di Yahweh, sta parlando delle cose del Regno di Elohim. Questo è ciò che ci viene anche comandato di fare. Vedremo che questo è un passaggio speciale, comunemente chiamato il quintuplice ministero, su cui ci concentreremo più tardi. Il nostro comandamento è di dire la verità, che viene da Elohim, nell’amore, e inoltre, Yahweh è amore. Torneremo su questo passaggio, ma andiamo avanti e diamo un’occhiata a Efesini, capitolo 4.

Efesini 4:14-15
14 affinché non fossimo più [spiritual] bambini, che sono sballottati da una parte all’altra e portati via da ogni vento di dottrina, con l’inganno degli uomini, nell’astuta astuzia di trame ingannevoli,
15 ma, dicendo la verità nell’amore, crescano in ogni cosa in Colui che è il capo-Messia…

In altre parole, ascoltando gli uomini e non ascoltando Elohim, siamo ingannati “dall’inganno degli uomini e dall’astuzia di trame ingannevoli“. Questo sta parlando dei leader e dei maestri messianici, e sta anche parlando dei rabbini messianici. La soluzione è dire la verità nell’amore. Dobbiamo diffondere la verità, e dobbiamo condividere la verità che sentiamo da Yahweh. Possiamo allora, come un corpo, crescere in ogni cosa in Lui, il nostro Capo, Messia Yeshua.

Ora, torniamo un po’ indietro e approfondiamo un po’ il contesto di questo. Quello che vedremo è che i doni degli apostoli e dei profeti, per definizione, hanno il dono della profezia. Gli altri doni non lo hanno necessariamente, e ne parleremo tra poco.
Allora, guardiamo di nuovo il capitolo 4 di Efesini, cominciando questa volta dal versetto 11. Di nuovo, questo è il Quinto Ministero, è un passaggio molto importante che tutti devono capire.

Efesini 4:11-13
11 Ed Egli [Yeshua] stesso ha dato alcuni per essere apostoli, altri per essere profeti,
[Perché questi due prendono il comando? Perché sono in grado di sentire e parlare secondo la voce di Yahweh],
alcuni evangelisti e alcuni pastori e insegnanti.
[Perché? Perché non possiamo equipaggiare i santi per l’opera senza questo, non possiamo edificare veramente il corpo del Messiah senza questo].
12 Per l’equipaggiamento dei santi per l’opera del ministero, per l’edificazione del corpo del Messia,
13 finché arriviamo tutti all’unità della fede e della conoscenza del Figlio di Elohim, ad un uomo perfetto, alla misura della statura della pienezza del Messia.

Allora, per quanto tempo dovrebbe durare questo ordine? Dovrebbe durare fino a quando non arriveremo tutti all’unità della fede. Questo non è ancora successo e fino a quando non arriveremo tutti alla conoscenza del figlio di Elohim, non siamo ancora lì. Si suppone che duri finché non diventiamo uomini perfetti (cioè un corpo perfetto di Yeshua Messiah). Questo non è ancora successo. Quindi, questi regali sono ancora per oggi. Perché si suppone che duri finché non arriviamo alla misura della statura della pienezza del Messia. Di nuovo, questo non è ancora successo. E, tra l’altro, si spiega sia nel libro Torah Government che nel libro Atti 15 Ordine, perché ci sono molti più apostoli nell’alleanza rinnovata che solo 12. Ce ne sono almeno 22 che si possono contare, se leggete quello studio saprete perché.

Ora, tornando indietro e continuando a leggere nel versetto 14, vediamo perché dovremmo fare questo e perché ci preoccupiamo del ministero quintuplo. Perché lo scopo del quintuplice ministero è che noi “non siamo più bambini spirituali, sballottati da una parte all’altra e portati da ogni vento di dottrina, con l’inganno degli uomini e con l’astuzia di trame ingannevoli“.

Efesini 4:14-15
14 affinché non fossimo più [spiritual] bambini, che sono sballottati da una parte all’altra e portati via da ogni vento di dottrina, con l’inganno degli uomini, nell’astuta astuzia di trame ingannevoli,
15 ma, dicendo la verità nell’amore, crescano in ogni cosa in Colui che è il capo-Messia…

E di nuovo, questo sta parlando dei leader e degli insegnanti messianici che stanno parlando di messaggi attraverso la comprensione del loro intelletto, ma non stanno insegnando le cose di Elohim. Perché non sono in connessione con Yeshua, né ascoltano questi messaggi e li pronunciano in vera profezia. Linguaggio forte, ma è vero.

Allora, qual è la soluzione? Qual è l’antidoto? Ci dice che dobbiamo dire la verità nell’amore, e così cresceremo in ogni cosa in Colui che è il Capo, il Messia. E l’immagine qui è che, se la testa di Yeshua è nel cielo, e noi dobbiamo in un certo senso tirarci su con le nostre gambe (per così dire), dobbiamo educarci a crescere nella nostra testa. In modo da diventare degni del nostro Capo, Yeshua Messiah.

Ora, ecco il problema, ecco perché è così difficile. Come vediamo in Prima Corinzi, capitolo 12, non tutti hanno il dono di sentire la voce di Yahweh. La soluzione è che più di noi devono ottenere questo dono, proprio come l’apostolo ci consiglia di fare (in Prima Corinzi capitolo 14 e verso 1).

Qorintim Aleph (1 Corinzi) 12:28
28 Ed Elohim ha nominato questi nell’assemblea: prima gli apostoli [che hanno il dono di sentire la voce di Yahweh e il dono della profezia, (possono sentire la voce di Yahweh e parlare secondo essa). Hanno anche il dono di comprendere la dottrina],
i secondi profeti [non hanno necessariamente un dono per comprendere la dottrina, ma possono comunque sentire la voce di Yahweh e parlare secondo essa],
terzi insegnanti [potrebbero avere un dono per la dottrina, ma non necessariamente sentono la voce di Yahweh. Sentire la voce di Yahweh è la cosa più importante, perché è così che possiamo sapere qual è la dottrina],
poi [other] doni di miracoli, doni di guarigioni, aiuti, amministrazioni e varietà di lingue.

Come spieghiamo in un altro luogo, ci sono una varietà di lingue, ma almeno uno dei diversi tipi di parlare in lingue è quando sentiamo la voce di Yahweh, ma non siamo in grado di articolarla chiaramente. Parliamo di questo nello studio sul Parlare in lingue in Nazareno Scripture Studies Volume Uno. Si può leggere gratuitamente sul sito web, si può scaricare una copia dello studio gratuitamente, o si può acquistare una copia cartacea da amazon.com al nostro costo.

Ora, qui è dove diventa difficile. Al versetto 29, l’apostolo Shaul pone la domanda retorica “Sono tutti apostoli, sono tutti profeti?eccetera”.

Qorintim Aleph (1 Corinzi) 12:29
29 Sono tutti apostoli? Sono tutti profeti? Sono tutti insegnanti? Sono tutti operatori di miracoli?

Chiaramente no. Non tutti sono apostoli, non tutti sono profeti. Questo è parte del problema, perché gli unici che capiscono l’importanza di sentire e parlare secondo la voce di Yahweh sono quelli che lo fanno davvero. Ed è qui che il resto della gente si perde. Questo è un dono che dobbiamo chiedere. Dovremmo chiedere i doni del discernimento, dovremmo chiedere il dono della profezia. E dobbiamo anche chiedere la saggezza, che è una manifestazione dello Spirito. Chiediamo il dono dello Spirito, chiediamo che Yahweh ci aiuti a manifestare lo Spirito, è così che diamo una vera testimonianza di Yeshua Messiah, manifestando il Suo Spirito. Questo è qualcosa che possiamo, dobbiamo e dobbiamo chiedere.

Ya’akov (Giacomo) 1:5
5 Se qualcuno di voi manca di saggezza, la chieda a Elohim, che dà a tutti gli uomini liberamente e senza rimprovero, e gli sarà data.

Basta chiedere, cercare e bussare e ci sarà dato.

Mattityahu (Matteo) 7
7 “Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto”.

Ora, con i Re, capitolo 3, vediamo un esempio di questo, quando il re Salomone chiese dei doni spirituali. E questo è così importante se vuoi portare la tua fede al livello successivo. Ci sono così tante persone che chiedono cose per se stesse. E poi vogliono chiedere comprensione per se stessi, o vogliono chiedere una nuova macchina o una nuova casa, o più soldi o un lavoro migliore. Ma chiedono queste cose per se stessi. E sì, Yahweh potrebbe darci quelle cose, ma vediamo che Salomone ha chiesto delle cose per poter servire Yahweh e il suo popolo. E vediamo la risposta di Yahweh alla preghiera di Salomone.

Melahim Aleph (1 Re) 3:11-12
11 Allora Elohim gli disse: “Perché tu hai chiesto questa cosa e non hai chiesto per te una lunga vita, né hai chiesto per te ricchezze, né hai chiesto la vita dei tuoi nemici, ma perché hai chiesto per te la comprensione per discernere la giustizia [things for doing your job serving my people better],
12 Ecco, io ho fatto secondo le tue parole; vedi, ti ho dato un cuore saggio e comprensivo, così che non c’è stato nessuno come te prima di te, e nessuno come te sorgerà dopo di te…”

Yahweh ha benedetto Salomone come nessuno prima di lui, o dopo di lui, perché ha chiesto comprensione, per discernere la giustizia per fare il lavoro di un re. Qual è il lavoro di un re? Il compito di un re è quello di stabilire la giustizia tra il popolo. Quindi, sta chiedendo discernimento, in modo che possa stabilire la giustizia e che possa fare meglio il suo lavoro. Questa è la cosa che tutti noi dobbiamo fare quando vogliamo servirlo. Non chiediamo doni per noi stessi.

Ma ora, immaginate se siete un genitore, e immaginate quando i vostri figli vengono da voi e vi dicono,

Papà, posso avere qualcosa per me? Papà, posso avere qualcos’altro per me? Mamma, posso avere qualcosa per me? Mamma, posso avere dei soldi per questo? Papà, posso avere dei soldi per questo? Posso avere le chiavi della macchina, per favore?

E poi, come ci si sente quando tuo figlio viene da te e ti dice,

Mamma, papà, come posso aiutarvi? Tu fai tutto per me. Tu provvedi per me, dai per me, fai tutte queste cose per me. Cosa posso fare per voi? Come posso migliorare la tua vita?

Non sapete allora che il bambino vi ama veramente? Non cambia forse il tuo atteggiamento verso quel bambino, e ti dà una nuova, fresca prospettiva su tuo figlio, quando si avvicina e chiede, cosa può fare per te?

Ora, torniamo al Quinto Ministero e portiamolo ad un livello più profondo. Qui in Efesini, capitolo 2, impareremo ciò che è chiamato La Fondazione degli Apostoli e dei Profeti. Qui abbiamo l’apostolo Shaul (Paolo) che scrive a quelli che sono chiamati gli Efraimiti, che (come spieghiamo in altri luoghi) sono fondamentalmente le 10 o 12 tribù perdute di Israele. Puoi leggere tutto su questo nello studio Nazareno Israele e abbiamo altri materiali su questo argomento sul sito web.

Efesino (Efesini) 2:19-20
19 Ora, dunque, non siete più estranei e stranieri [non siete più estranei e stranieri per la nazione d’Israele. Non siete più estranei e stranieri alla famiglia], ma ora siete concittadini con i santi e con i membri della famiglia di Elohim,
20 essendo stati costruiti sul fondamento degli apostoli e dei profeti, essendo Yeshua Messiah stesso la pietra angolare principale

Ci sono varie analogie che possiamo usare quando parliamo di Israele. Possiamo parlare di una famiglia, possiamo parlare di un corpo, possiamo parlare di un ulivo. Possiamo anche parlare di un tempio vivente. E così, qui, Shaul cambia l’analogia. Egli dice che questo tempio vivente, costruito con pietre vive, è costruito su (ciò che egli chiama) il fondamento degli apostoli e dei profeti, con Yeshua Messiah stesso che è la pietra angolare principale. E questo è un concetto così importante. Manca nel movimento messianico di oggi ed è così importante. Perché è ciò che prevede l’unità. Parliamo un po’ di questo.

Ora Yeshua Messiah stesso è la nostra pietra angolare. Ciò significa che Lui è il nostro esempio. E con un edificio in pietra, il peso è immenso. Se avete intenzione di avere una fondazione per un edificio in pietra, dovete effettivamente avere una fondazione estremamente forte. Quale migliore fondamento, e quale migliore connessione tra le pietre può esserci, se non quando Yeshua dimora negli apostoli e nei profeti, e gli apostoli e i profeti dimorano in Yeshua Messia? Perché hanno quella connessione. Quindi, si tratta di Yeshua che dimora in noi, e noi in Lui. Lui nel Padre e il Padre in noi. E in questo modo, è effettivamente lo Spirito di Yeshua che si manifesta e parla attraverso di noi.

Così, con gli apostoli che hanno anche il dono di comprendere la dottrina (fornendo la direzione per l’organizzazione), e i profeti che sentono e parlano anche secondo la voce di Yahweh, allora si ha la leadership e la direzione dell’organizzazione effettivamente data dallo spirito di Yeshua. La leadership e la direzione dell’organizzazione sono date dallo Spirito di Elohim. E questo è l’unico modo per unire il movimento. Perché quando si costruisce un tempio di pietra, bisogna prendere le pietre e disporle in modo da formare effettivamente uno spazio interno in cui la gente possa entrare in adorazione. Ci deve essere un posto per lo Spirito di Elohim per dimorare dentro. E questo non può accadere se le pietre non sono disposte correttamente, se le fondamenta non sono in grado di sostenere il peso di quelle pietre. Quindi, coloro che hanno i doni maggiori non tendono verso l’alto, come nei ministeri messianici e cristiani. Tendono verso il basso, in modo che possano sopportare il peso del resto dell’organizzazione.

Ora, ciò che questo richiede è che tutti i ministri cerchino poi quelli che stanno parlando secondo la voce di Yahweh. E questo è ciò che non sta accadendo oggi nel movimento messianico. Questo è il grande problema perché la maggior parte delle persone non sente la voce di Yahweh, la maggior parte delle persone non sa cercare la verità. Non sanno cercare coloro che parlano secondo la voce di Yahweh. Ed è per questo che la soluzione è (come dice il Five-Fold Ministry) che dovremmo ascoltare la voce di Yahweh e che dovremmo poi dire la verità nell’amore. In modo che le sue pecore che ascoltano la sua voce si attirino e si possa costruire un vero tempio. E in questo modo, queste pietre viventi possono essere disposte per formare uno spazio da adorare all’interno. Senza questo si finisce effettivamente per avere solo un mucchio di pietre e non c’è spazio all’interno per il culto. O si finisce con (simile al movimento messianico di oggi) una pietra di qua e una pietra di là e nessuna connessione tra loro, (a meno che non vogliano riunirsi per vendere qualcosa).

Guardate un altro esempio. Se lo paragoniamo ad un albero di ulivo, vediamo che Yeshua è la radice. La radice non si esalta; la radice non è globale; la radice è in realtà sotto tutto. E non si può vedere la radice, la radice non è praticamente visibile. Perché è giù nel fango a svolgere una funzione critica ed essenziale. Senza la radice non c’è vita per l’albero. Allora, cosa sta facendo la radice? La radice cerca i minerali e le sostanze nutritive nel terreno, la radice cerca l’umidità e invia queste cose al resto dell’albero. Ciò di cui avete bisogno allora è una parte dell’albero che sia in grado di sopportare il peso del resto dell’albero che si trova sul lato superiore del terreno. È qui che si ottiene la Fondazione degli Apostoli e dei Profeti, chiamata anche Fondazione degli Apostoli e degli Anziani. È invertito rispetto al metodo babilonese, nel metodo babilonese chi è più forte sale in cima. Nel metodo di Yeshua quelli che sono più forti si abbassano, per sostenere il peso e portare i pesi degli altri. Questa è la differenza.

Ma gli unici che sanno unirsi al tempio di Yeshua (all’olivo di Yeshua) sono quelli che sono in grado di ascoltare e obbedire alla Sua voce. Ed è per questo che saranno sempre in minoranza, perché ci vuole disciplina, è difficile da fare, e bisogna cercare la verità.
In Giovanni capitolo 4, sempre parlando alla donna al pozzo, Yeshua dice quanto segue.

Johanan (Giovanni) 4:24
24 “Elohim è Spirito, e coloro che Lo adorano devono adorare in Spirito[Yeshua’s Spirit] e verità”.
[Devono avere lo Spirito e la verità, entrambe le componenti. Devono avere la Torah e devono avere la Testimonianza (manifestare lo Spirito di Yeshua). Abbiamo bisogno di entrambe queste cose].

Quindi, questo è ciò che accade di continuo. La gente dice: “Beh, io ho lo Spirito e tu hai lo Spirito, quindi non possiamo avere alcun disaccordo dottrinale“. ”

Ma questo è il problema. Perché anche se noi e loro abbiamo lo Spirito, e quelle persone laggiù hanno lo Spirito, anche se tutti hanno lo Spirito, tutti dobbiamo sottometterci alla Verità. Ecco perché il Five-Fold Ministry dice che dobbiamo dire la verità nell’amore. E attraverso questo, quando noi (la minoranza di noi) ci discipliniamo per obbedire alla verità, è allora che il vero tempio vivente di Yeshua sarà costruito.

Ora, questa è una parola difficile, ma la vogliamo dire perché è importante dire la verità nell’amore. Non vogliamo offendere nessuno; il nostro obiettivo è di non turbare nessuno. Ma dobbiamo dire la verità nell’amore. In modo che la gente possa cominciare a capire quali sono i problemi del movimento messianico di oggi e come risolverli andando avanti.

Nell’Apocalisse, capitolo 16, Giovanni dice quanto segue.

Hitgalut (Rivelazione) 16:13
13 E vidi tre spiriti immondi come rane che uscivano dalla bocca del dragone, dalla bocca della bestia e dalla bocca del falso profeta.

Un profeta è qualcuno che ascolta la voce di Yahweh e parla secondo le cose di Elohim. Allora, cos’è il falso profeta? Un falso profeta è quindi qualcuno che parla falsamente riguardo alle cose di Elohim. E quello che sappiamo è che le norme di Yahweh sono perfettamente, al 100% pure. Quindi, se un profeta dice qualcosa di falso, Yahweh glielo richiederà, perché richiede quella vera purezza. Questo è difficile da accettare per molte persone, ma sarà estremamente critico mentre ci muoviamo in questi tempi finali e nella tribolazione.
Considerate in Atti, capitolo 20, come l’apostolo ci avverte di tutto questo.

Ma’asei (Atti) 20:30
30 “Anche da voi sorgeranno degli uomini che parleranno di cose perverse, per attirare i discepoli dietro di sé“.

Tra chi? Dice che da voi sorgeranno degli uomini, sta parlando di uomini che sorgono tra di noi. Dicendo cose perverse. Cos’è una cosa perversa? Una cosa perversa è qualcosa di contorto, è solo un po’ fuori posto. E sappiamo che Satana è un falsario. Cosa piace fare a un falsario se non fare una contraffazione? Vuole fare qualcosa che si avvicini il più possibile all’originale senza essere effettivamente l’originale. Perché così è ancora più convincente come contraffazione. Di chi stiamo parlando e qual è il loro scopo? Dice specificamente e chiaramente che lo scopo è di allontanare i discepoli da se stessi. Quindi, cosa stiamo veramente dicendo qui? Quello che stiamo veramente dicendo è che, negli ultimi tempi, Satana avrà degli operai che diranno cose perverse. Cose che sono solo un po’ fuori posto. Non sarà tutta la verità; sarà solo un po’ distorta. Otterrete il 75, 85, 90, 95 per cento di verità, ma non sarà la verità completa. Non porterà al vero obiettivo desiderato del vero regno unificato di Yeshua, il vero tempio vivente di Yeshua basato sulla Fondazione degli Apostoli e dei Profeti. Invece, avrete un sacco di insegnanti molto qualificati, molto competenti, che stanno stabilendo i loro ministeri separati e indipendenti.

Avrete “qui un ministero, là un ministero, ovunque un ministero, un ministero!

Avrete tutti i tipi di ministeri, dappertutto, che non operano insieme sulla vera Fondazione degli Apostoli e dei Profeti di Yeshua. Ma un mucchio di ministeri separati e indipendenti. Questi sono i lupi di cui Shaul (Paolo) ci avverte che opereranno negli ultimi tempi. Vi lascerò riempire i nomi.

Cosa dice Yahweh che accadrà loro? Questo è un avvertimento per chiunque. Perché lo so, capita che studino i nostri insegnamenti e prendano quello che gli piace e lascino il resto. Leggiamo nel Deuteronomio capitolo 18. Stiamo parlando sia di predizione che di preannuncio. Sia il preannuncio che il preannuncio sono profezie.

Devarim (Deuteronomio) 18:20
20 [Yahweh says] “Ma il profeta [false] che presume di dire una parola nel mio nome, che io non gli ho comandato di dire, o che parla nel nome di altri falsi Elohim, quel profeta morirà“.

La gente tende a prendere questo genere di cose, credo, con troppa leggerezza. Ed ecco i motivi per cui non dovremmo prenderla alla leggera. Sia che cerchiamo di essere sotto-pastore o che cerchiamo semplicemente di essere buone pecore, quello che dobbiamo capire è quanto sono alti gli standard di Elohim. E come sviluppare il dono della profezia può aiutarci a soddisfarlo.

Quindi, consideriamo nello studio del Calendario della Torah. Si parla di immagini speculari nelle feste e anche per quanto riguarda gli ultimi tempi e la purificazione di Israele. Considerate come, nelle feste del primo mese, abbiamo la Pesach (Pasqua), una festa pomeridiana (o quello che si potrebbe chiamare una festa o un evento di mezza giornata), seguita dai sette giorni di Pane Azzimo. Poi, quando si arriva alla festa del settimo mese, si ha ora Sukkot (Tabernacoli) dove si hanno sette giorni di dimora nei tabernacoli seguiti da una festa di mezza giornata al mattino (l’Ottavo Grande Giorno). C’è effettivamente un’immagine speculare tra le feste del primo mese e la festa del settimo mese. Considerate anche come avete gli adempimenti delle prime feste e gli adempimenti della fine del tempo.

In Esodo, capitolo 12, abbiamo visto un esodo improvviso dalla terra d’Egitto, e poi 40 anni di purificazione, dove le ossa di coloro che non erano all’altezza degli standard di Elohim furono gettate nel deserto. E solo coloro che Lo hanno amato abbastanza da fare le cose a modo Suo sono quelli che sono entrati nella Terra Promessa. Poi abbiamo la fine dei tempi.

Ora siamo in un arco di tempo di 40 anni (quello che si potrebbe chiamare 40 anni di purificazione). Ci aspettiamo di vedere un’improvvisa raccolta in arrivo.
Se faremo le cose alla maniera di Elohim, se stabiliremo semplicemente quella connessione con Yeshua (se dimoreremo in Lui e Lui in noi, e Lui nel Padre e il Padre in Lui). E se ci concentreremo su di Lui, sentiremo la Sua voce e parleremo secondo essa, allora non parleremo di eresia. Non faremo le cose sbagliate. Non stabiliremo ministeri separati a parte il Suo ministero. Faremo cose che uniranno il movimento. Stiamo per stabilire un unico ministero, il suo, che è fondato sulla Fondazione degli Apostoli e dei Profeti, proprio come Lui dice. E la chiave di tutto questo è chiedere e poi sviluppare, attraverso la disciplina, il dono della profezia.
E credo che questo sia il motivo per cui l’apostolo Shaul pone tanta enfasi sul dono della profezia, come ci dice in Prima Corinzi capitolo 14.

Qorintim Aleph (1 Corinzi) 14:1
1 Perseguite l’amore e desiderate i doni spirituali, ma soprattutto che possiate profetizzare.

Perché per profetizzare dobbiamo stabilire quella connessione che si è persa nel giardino dell’Eden. E poi dobbiamo ascoltare la voce di Yahweh e parlare e agire in base ad essa. Dobbiamo obbedire a Yahweh anche attraverso le nostre azioni, come ci ha comandato nel capitolo 19 dell’Esodo. E ciò che richiede veramente è sbarazzarsi delle nostre concupiscenze umane e liberarsi del nostro orgoglio. Dobbiamo sbarazzarci della concupiscenza dei nostri occhi, della concupiscenza della nostra carne e del nostro egoismo (orgoglio). E non è quello che ogni discepolo dovrebbe fare?

Quindi, se vogliamo profetizzare, tutto quello che dobbiamo fare è stabilire questa connessione. E poi ascoltare, e poi parlare secondo ciò che sentiamo senza permettere alla concupiscenza dei nostri occhi, alla concupiscenza della nostra carne, o al nostro orgoglio, di interferire e mettersi in mezzo. Questo è ciò che dobbiamo fare per compiacere Elohim negli ultimi tempi. Questa è l’importanza dei due tipi di profezia.

If these works have been a help to you in your walk with Messiah Yeshua, please pray about partnering with His kingdom work. Thank you. Give