Chapter 7:

Respirare la paura

“Questa è una traduzione automatica. Se vuoi aiutarci a correggerlo, puoi inviare un’e-mail a contact@nazareneisrael.org“. 

¿Com’era Yeshua? E come possiamo diventare come Lui? Una cosa che sappiamo è che sia Yeshua che il suo antenato David si sono dilettati a mantenere la Torah di Yahweh, compresi i suoi precetti (o principi).

Tehillim (Salmi) 119: 92-93
92 A meno che la Tua Torah non fosse stata la mia gioia,
Sarei poi perito nella mia afflizione.
93 Non dimenticherò mai i Tuoi precetti,
Perché per loro Tu mi hai dato la vita.

I precetti di Yahweh sono forse la parte più importante della Torah, perché mentre la lettera della Torah può cambiare a seconda che siamo sotto l’ordine di Melchizedek o sotto l’ordine di Levi, i precetti (cioè i principi) rimangono gli stessi.

Re Davide amava i comandamenti di Yahweh, ma era anche in grado di camminare in libertà, perché cercava i precetti di Yahweh.

Tehillim (Salmi) 119: 44-45
44 Così terrò la Tua Torah continuamente, per semper e per semper.
45 E camminerò in libertà, perché cerco i Tuoi precetti.

Come abbiamo visto nei nostri studi sul Tabernacolo di Davide (in Studi delle Scritture Nazarene, Volume 4), il re Davide ha fatto molte cose che gli erano proibite sotto la lettera della Torah levitica. Per esempio, sebbene il re Davide fosse un ebreo (e non un levita), serviva come sacerdote, offriva sacrifici e indossava un efod di lino.

Scommessa Shemuel (2 Samuele) 6:13-14
13 E fu così che, quando quelli che portavano l’arca di Yahweh avevano fatto sei passi, egli sacrificò buoi e pecore ingrassate.
14 Poi Davide danzò davanti a Yahweh con tutte le sue forze; e Davide indossava un efod di lino.

La ragione per cui Yahweh permise al re Davide di rompere la lettera della Torah levitica era perché il re Davide cercava i precetti di Yahweh e camminava secondo lo Spirito. Allo stesso modo, quando obbediamo ai precetti di Yahweh e camminiamo secondo il Suo Spirito, possiamo anche camminare secondo la perfetta legge della libertà – e saremo benedetti in ciò che facciamo.

Yaakov (Giacomo) 1:25
25 Ma chi guarda nella perfetta legge della libertà e continua in essa, e non è un ascoltatore smemorato ma un esecutore dell’opera, questo sarà benedetto in ciò che fa.

Dobbiamo sottolineare che la perfetta legge della libertà non è una licenza per infrangere i comandamenti di per sé. Piuttosto, la perfetta legge della libertà è una licenza per promuovere il regno di Yeshua, anche se significa che lo Spirito ci dice di fare qualcosa di diverso dalla lettera del comando. Tuttavia, questo deve venire dallo Spirito, altrimenti non saremo in favore di Elohim, e non saremo benedetti in ciò che facciamo – e l’unico modo per saperlo è ascoltare e obbedire alla voce dello Spirito.

Insegnare a qualcuno ad ascoltare e ad obbedire alla voce dello Spirito è come insegnare a qualcuno a dipingere, o a pescare. Si possono insegnare loro tutte le basi necessarie, ma alla fine devono fare pratica.

Quali sono le basi necessarie? Vediamo più da vicino Isaia 11:3.

Respirare la paura

Qualcosa di essenziale si perde nella maggior parte delle traduzioni in inglese di Isaia 11:3. La maggior parte delle traduzioni in inglese di Isaia 11:3 ci dicono che Yeshua “si diletta nel temere” Yahweh. Questo è indubbiamente vero, ma non è una buona traduzione. L’ebraico ci dice piuttosto che Yeshua “respirava la paura” di Yahweh. Qui sotto, il nuovo re Giacomo con il nome di Yahweh corretto.

Yeshayahu (Isaia) 11:3
3 La sua gioia è la paura di Yahweh, ed Egli non giudicherà dalla vista dei suoi occhi, né deciderà con l’udito delle sue orecchie;
(3) וַהֲרִיחוֹ בְּיִרְאַת יְהוָה | וְלֹא לְמַרְאְאֵה עֵינָיו יִשְׁפּוֹט וְלֹא לְמִשְׁמַע אָזְנָיו יוֹכִיחַ

Le prime tre parole, “v’harikhu b’yirat Yahweh” (וַהֲרִיחוֹ בְּיִרְאַת יְהוָה) ci dicono che Yeshua “respirava la paura” di Yahweh.

La prima parola è “v’harikhu” (וַהֲרִיחוֹ). La parola radice è l’Antico Testamento di Strong OT:7306, ruach (spirito, o respiro), e implica il respiro (o forse l’odore) come modo di percepire il mondo.

OT:7306 ruwach (roo’-akh); una radice primitiva; correttamente, per soffiare, cioè respirare; solo (letteralmente) per annusare o (per implicazione, percepire (figurativamente, anticipare, godere):
KJV – accettare, annusare, toccare, fare di comprensione rapida.

È difficile spiegare il concetto di Spirito al pubblico occidentale. Nell’Occidente giudeo-cristiano, spesso cerchiamo di cogliere (o percepire) il mondo attraverso il nostro intelletto. Tuttavia, questo non funziona mai perché l’intelletto è molto limitato.

Come mostriamo in “Satana ci attacca attraverso la nostra mente” in Studi delle Scritture Nazarene, Volume 4, Satana ci attacca letteralmente attraverso i nostri pensieri. Il suo obiettivo è quello di farci pensare al di là del nostro respiro nello Spirito (e questo è più comune che non in Occidente).

Nell’Occidente giudeo-cristiano, a volte si pensa che il pensiero porti alla saggezza, ma non è vero. Piuttosto, pensiero e saggezza sono due cose separate.

Pensare può portare a una grande conoscenza, e la conoscenza può essere utile per fare scelte sagge. Tuttavia, la saggezza in sé non è un prodotto del pensiero. La saggezza si ottiene concentrandosi sullo Yahweh, sul respiro e sull’udito nello Spirito.

Per esempio, durante la diagnosi del paziente, un medico cinese classico “annusa” (cioè osserva) il suo paziente. Non sta annusando l’aria per un odore, e non sta pensando. Piuttosto, egli osserva, e respira, e ascolta, per vedere cosa gli succede.

Notate, quindi, che Yeshua “respira la paura di Yahweh”, e che la paura di Yahweh è ciò che porta alla saggezza.

Mishle (Proverbi) 9:10
10 “La paura di Yahweh è l’inizio della saggezza, e la conoscenza del Set-apart Uno è la comprensione”.

Il nome Yahweh può riferirsi ai suoni prodotti dall’inalazione e dall’espirazione. Inspiriamo, “Yah …”, ed espiriamo, “Huweh …”. Che questo sia vero o no, Yahweh stesso controlla ogni nostro respiro. Quindi, quanta saggezza si può ottenere respirando la paura di Yahweh e ascoltando la voce dello Spirito?

If these works have been a help to you and your walk with our Messiah, Yeshua, please consider donating. Give