Chapter 8:

Differenziarsi da Babilonia

Puttana di Babilonia

“Questa è una traduzione automatica. Se vuoi aiutarci a correggerlo, puoi inviare un’e-mail a contact@nazareneisrael.org“.

En
Revelazione e tempi finali
, abbiamo visto che Babilonia (o Bavel) è uno spirito demoniaco che cerca di soggiogare il popolo per il bene delle élite. Lo fa causando confusione. Apocalisse 18: 4 ci dice di uscire da Babilonia, per non condividere i suoi peccati e per non ricevere le sue piaghe.

Hitgalut (Rivelazione) 18: 4
4 E udii un’altra voce dal cielo che diceva: “Uscite da lei, popolo mio, per non condividere i suoi peccati e per non ricevere le sue piaghe”.

Nel capitolo ” America: Terra di Babilonia “, abbiamo visto che l’Impero babilonese ha oggi sede negli Stati Uniti d’America. Alla fine del Tributo gli Stati Uniti cadranno. (Al momento di questo scritto, nel 2020 CE, questo evento è lontano almeno 27 anni, e molto probabilmente più a lungo). Eppure, sebbene Babilonia abbia sede negli Stati Uniti, il suo impero si estende su tutto il globo, e consiste nel sistema politico ed economico combinato delle tre fedi avrahamiche (cristianesimo senza torah, ebraismo e islam).

E oltre al mondo cristiano, ebraico e musulmano (senza torahless), Babilonia usa anche la democrazia laica per fare il suo dovere. (Per i dettagli, vedere l’Apocalisse e i tempi finali). È quindi un impero politico e religioso molto forte, che non ha eguali nella storia della terra. Yeshua ci dice che Elohim sta usando segretamente questi tre gruppi politico-religiosi per conquistare e distruggere l’intera terra.

Mattityahu (Matteo) 13:33
33 Un’altra parabola Parlava con loro: “Il regno dei cieli è come il lievito, che una donna prendeva e nascondeva in tre misure di pasto fino a quando non era tutto lievitato”.

Per spiegare la parabola, il pasto è seme macinato; e in questo caso, si riferisce al seme di Avraham (Giuda, Joseph-Ephraim e Ismaele). Il seme è terra, il che ci dice che è denaturato. Inoltre, è lievitato con una falsa dottrina (e la falsa dottrina è il peccato, perché il peccato è la trasgressione della Torah).

Mattityahu (Matteo) 16:11-12
11 “Come mai non capite che non vi ho parlato del pane? – ma attenzione al lievito dei farisei e dei sadducei”.
12 Allora capirono che Egli non diceva loro di fare attenzione al lievito del pane, ma alla dottrina dei Farisei e dei Sadducei.

Mentre i cristiani, gli ebrei e i musulmani senza torah cercano tutti di servire gli Elohim di Avraham, tutti si allontanano dalla Torah di Yahweh-Yeshua in un modo o nell’altro. Per questo motivo tutte e tre le misure di pasto sono lievitate (cioè peccaminose). Come abbiamo visto in Revelation and the End Times, il lievito peccaminoso sarà bruciato nel primo della Grande Tribolazione, e il regno che rimane sarà governato dai santi (cioè i Nazareni), che serviranno come corpo di Yeshua qui sulla terra.

Daniele 7:27
27 “Allora il regno e il dominio, e la grandezza dei regni sotto tutto il cielo, saranno dati al popolo, ai santi dell’Altissimo. Il suo regno è un regno eterno, e tutti i domini gli serviranno e gli obbediranno [through His body]”.

Tuttavia, prima che noi, popolo di Yeshua, possiamo governare e regnare come Suo corpo, dobbiamo prima di tutto evitare di essere inquinati dal lievito stesso. Ciò significa che dobbiamo fuggire da Babilonia, come comanda l’Apocalisse 18:4. In termini pratici, ciò significa che dobbiamo separarci sia dall’ebraismo rabbinico, sia dal sistema della Chiesa, e disciplinarci per fare tutto ciò che Yeshua ha comandato.

Mattityahu (Matteo) 28:19-20
19 Andate dunque e fate discepoli in tutte le nazioni, immergendoli nel Mio nome,
20 insegnando loro ad osservare tutte le cose che vi ho comandato; ed ecco, io sono con voi sempre, anche fino alla fine dell’età”. Amein.

Nota: per capire perché ci immergiamo solo nel nome di Yeshua, vedi “Immersione in Yeshua’s Name Only“, in Nazareno Scripture Studies Volume 3.

In
Israele nazareno
, nel capitolo “Il Papato come Anti-Messia“, abbiamo visto che è la Chiesa babilonese (e soprattutto la Chiesa cattolica) a insegnare contro la Torah. Contraddicendo la Sua Torah, essa “dice parole pompose contro l’Altissimo”.

Daniele 7:25
25 “Egli pronuncerà parole pompose contro l’Altissimo, perseguiterà i santi dell’Altissimo e intende cambiare i tempi e la Torah”. Allora i santi gli saranno dati in mano per un tempo e tempi e mezzo”.

Per alcuni è difficile separarsi dalla chiesa. Alcuni possono avere familiari o amici che sono ancora nelle chiese, e non vogliono giudicarli (nemmeno con un giusto giudizio). Tuttavia, dobbiamo ricordare che è segretamente la chiesa babilonese a guidare il governo della Bestia del Nuovo Ordine Mondiale.

Hitgalut (Rivelazione) 17:3-6
3 Così mi ha portato via nello Spirito nel deserto. E ho visto una donna seduta su una bestia scarlatta, piena di nomi blasfemi, con sette teste e dieci corna.
4 La donna era vestita di porpora e scarlatto, e ornata di oro, pietre preziose e perle, con in mano una coppa d’oro piena di abomini e della sporcizia della sua fornicazione.
5 E sulla sua fronte era scritto un nome: MISTERO,
BABYLON IL GRANDE,
LA MADRE DELLE PROSTITUTE
E DEGLI ABOMINI DELLA TERRA.
6 Vidi la donna, ubriaca del sangue dei santi e del sangue dei martiri di Yeshua. E quando la vidi, mi meravigliai con grande stupore.

In Israele nazareno abbiamo anche visto che la Chiesa cattolica ha molte figlie, tra cui il protestantesimo, l’ortodossia orientale e le chiese indipendenti (compreso il movimento evangelico). Tutti questi insegnano contro la Torah, e fanno parte del sistema della Bestia babilonese, ed è per questo che è importante separarci.

A volte la separazione fisica non è possibile (forse perché abbiamo una famiglia in chiesa, o per qualche altro motivo). Tuttavia, anche se non possiamo separarci fisicamente, dobbiamo sforzarci di fare il più pulito possibile da una separazione mentale ed emotiva, perché in molti modi la Scrittura ci dice che diventiamo come quelli di cui ci circondiamo.

Mishle (Proverbi) 12:26
26 Il giusto deve scegliere con cura i suoi amici, perché la via del malvagio li conduce fuori strada.

Non separarsi dal sistema della chiesa quando Elohim comanda chiaramente la separazione è al massimo una doppia mentalità; eppure, come abbiamo visto in “Double Mindedness: La schizofrenia” in Salute spirituale e guarigione, la doppia mentalità è una mancanza di purificazione.

Yaakov (Giacomo) 4:8
8 Avvicinati a Elohim e Lui si avvicinerà a te. Purificate le vostre mani, voi peccatori; e purificate i vostri cuori, voi che avete una doppia mente.

Così, se non ci purifichiamo fuggendo da Babilonia, siamo impuri (ed Elohim non prenderà una sposa impura).

La tentazione per l’uomo naturale è quella di voler trovare delle scuse per chi si trova nelle chiese (o nel movimento messianico), in modo da poter continuare ad associarsi ad esse. Tuttavia, coloro che nelle chiese non osservano i comandamenti di Yeshua, e Yochanan (Giovanni) ci informa che nessuno che non osserva i comandamenti di Yeshua lo conosce.

Yochananan Aleph (1 Giovanni) 2:3-4
3 Ora con questo sappiamo di conoscerlo, se osserviamo i suoi comandamenti.
4 Chi dice: “Lo conosco” e non osserva i Suoi comandamenti, è un bugiardo, e la verità non è in lui.

In
Israele nazareno
e in altri luoghi spieghiamo che è stato Yahweh-Yeshua a dare la Torah a Israele sul Monte Sinai (poiché Yahweh il Padre non ha mai lasciato la sala del trono). Così, non importa se stiamo parlando della Torah di Moshe, o della Grande Commissione e del Quintuplo Ministero, questi sono i comandi di Yahweh-Yeshua, e per conoscerlo dobbiamo anche mantenerli, come dice anche Yeshua stesso.

Mattityahu (Matteo) 7:21-23
21 “Non tutti quelli che mi dicono: ‘Adone, Adone’, entreranno nel regno dei cieli, ma chi fa la volontà del Padre mio che è nei cieli.
22 Molti mi diranno in quel giorno: “Adone, Adone, non abbiamo forse profetizzato nel Tuo nome, scacciato i demoni nel Tuo nome e fatto molte meraviglie nel Tuo nome?
23 E allora io dichiarerò loro: ‘Non ti ho mai conosciuto; vattene da Me, tu che pratichi la torahlessness!

Anche se non è nostro compito andare in giro a giudicare le persone, ci viene ordinato di fuggire da Babilonia – e in termini pratici, l’unico modo per farlo è discernere se l’altra parte porta buoni o cattivi frutti o meno. Un albero buono non può dare frutti cattivi, e un albero cattivo non può dare frutti buoni – e quelli nelle chiese danno frutti cattivi, perché non obbediscono ai comandamenti di Yeshua.

Mattityahu (Matteo) 7:17-20
17 “Anche così, ogni albero buono dà buoni frutti, ma un albero cattivo dà cattivi frutti.
18 Un albero buono non può dare frutti cattivi, né un albero cattivo può dare frutti buoni.
19 Ogni albero che non dà buoni frutti viene abbattuto e gettato nel fuoco.
20 Perciò dai loro frutti li conoscerai”.

Anche in questo caso, non è nostro scopo giudicare le persone, ma non è nemmeno nostro scopo compiacere le persone (ma Elohim). Ecco perché dobbiamo ispezionare il frutto. Anche per questo Shaul ci dice che se qualcuno predica una fede diversa da quella apostolica originale, che sia maledetto.

Galatim (Galati) 1:6-10
6 Mi meraviglio che vi stiate allontanando così presto da Colui che vi ha chiamato in favore del Messia, per un’altra Buona Novella,
7 che non è un altro; ma ci sono alcuni che ti danno fastidio e vogliono pervertire la Buona Novella del Messia.
8 Ma anche se noi, o un messaggero del cielo, vi predichiamo una qualsiasi altra Buona Novella che non sia quella che vi abbiamo predicato, che sia maledetto.
9 Come abbiamo detto prima, così ora ripeto, se qualcuno vi predica una qualsiasi altra Buona Novella che non sia quella che avete ricevuto, che sia maledetto.
10 Perché ora devo persuadere gli uomini, o Elohim? O cerco di compiacere gli uomini? Perché se fossi ancora soddisfatto degli uomini, non sarei un servitore del Messia.

Forse avevamo un ministro nella chiesa che ci trattava bene, e abbiamo dei bei ricordi di loro. Quello che dobbiamo ricordare è che mentre erano gentili con noi, ci hanno conquistato con le loro bestemmie contro Elohim, e cercavano di assicurarsi che non ci purificassimo, in modo da poter essere approvati nel giorno del giudizio. Mentre il loro comportamento può sembrare bello nella carne, non è bello nello spirituale. Nello spirituale è un male mimetizzato.

La cosa che i credenti spesso dimenticano è che le questioni di dottrina non sono una questione di piacere o di non piacere a qualcuno. Non ha nulla a che vedere con la loro personalità. Piuttosto, ha a che fare con il fatto che predicano la vera Torah di Yahweh-Yeshua, o qualcos’altro.

Il peccato è la trasgressione della Torah, e l’insegnamento contro la Torah è una questione Mateo Capítulo 18 (separazione).

Yochananan Aleph (1 Giovanni) 3: 4
4 Chi commette il peccato commette anche l’anarchia, e il peccato è anarchia.

Quando qualcuno sta infrangendo o predicando contro la Torah, sta peccando – e il peccato deve essere messo fuori dal campo.

Chi ha orecchie, che senta.

If these works have been a help to you in your walk with Messiah Yeshua, please pray about partnering with His kingdom work. Thank you. Give